< weniger ist mehr >
(m
eno è più)
(L. Mies v. d. Rohe)

 

L' Hostel in container di Warnemünde, Germania

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Il „container“: dagli oceani all' abitare

 

 

La Germania ci sorprende e questa volta con il riuso di container che ieri contenevano merci da portare per il mondio e oggi possono servire a molti usi sociali come quello dell' abitare o trascorrere una vacanza in un „Hostel“. Ma anche offrire alloggi d' emergenza solidi e sicuri in casi di calamità naturali quali possono essere gli eventi sismici.

 

L' Hostel si trova alla Warnemünde Straße Zum Zollamt di Warnemünde ed è articolato in due parti. Sul piano terreno – una costruzione in acciaio, c.c.a. e vetro - che contiene una halle con ristorante, bar, cucina self-service, posti di lavoro, galleria, fitness e depositi, si ergono 4 piani di conteiner riciclati e isolati acusticamente. Il fronte sulla strada è in vetro, generosamente predisposto per dotare tutti gli ambienti di luce naturale.

 

I moduli-container dei 4 piani in elevazione sono trattati a colori e, disposti in guisa da non generare monotonia, poggiano sulla predisposta costruzione mista acciaio-c.c.a. La sceneggiatura seriale degli esterni che mette in vista la struttura die container e il gioco cromatico, si offre di proposito come richiamo e riferimento al paesaggio industriale dell' area portuale, mentre le cuccette in acciaio simbolizzano un senso particolare di vivere in un' epoca globalizzata e organizzata a misura di nomadi.

 

Il design dell' Hostel offre camere a due e a più letti e nel' ultimo piano alcune suite, oltre ad unità di container destinate ad usi speciali. Tutti gli spazi sono aperti al paesaggio portuale circostante e con vista sulla Warnow, mentre i ballatoi di accesso alle camere, ampliati a guisa di piattaforme, offrono piacevoli occasioni d' incontro e di passeggio. L' atipica, aperta accessibilità alle camere in tutti i piani lascia apparire l' esterno del complesso come una struttura abitata e spazio di scambio per gli ospiti, oltre a percepire il passeggio e il traffico turistico portuale. Il progetto del 2018 è di Kinzo Architekten GmbH, Berlino.

                 

Stampa Email

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

I cookie rendono più facile per noi fornirti i nostri servizi. Con l'utilizzo dei nostri servizi ci autorizzi a utilizzare i cookie.
Ok Rifiuta